Le “masanette “ a Villaorba

 

La piccola Comunità di Villaorba, frazione del Comune di Basiliano, situata nella pianura del Medio Friuli nelle prime settimane del mese di ottobre di ogni anno festeggia il “Perdòn da las masanètes”. E’ una festa che rievoca antiche vicende che appartengono alla storia del Paese, che ha avuto origini all’inizio del secolo scorso e che trasforma Villaorba in un autentico centro di degustazione di specialità a base di pesce e dei prelibati crostacei quali le masanette (granchio di laguna).

 

E’ una festa che impropriamente viene chiamata “Perdòn ….( perdono ) ” in quanto la festa delle masanette é contestuale alla festa Mariana del Rosario “Perdòn da là Madòne” che si celebra tuttora a Villaorba ogni seconda domenica di ottobre.

…..Si racconta che agli inizi del mese di ottobre arrivavano da Marano i pescatori carichi del prelibato crostaceo per barattarlo con la farina ed il famoso formaggio pecorino prodotto a Villaorba e si “fermavano” nei prati che circondavano la Chiesetta campestre di S. Orsola per qualche giorno.

La coincidenza della festa per la celebrazione religiosa del Rosario “Perdòn da là Madone” con l’arrivo dei pescatori Maranesi nel periodo migliore in cui poter gustare le masanette, divenne un vero e unico momento di festa che negli anni acquistò popolarità e che gli abitanti del Paese chiamarono “Perdòn da las masanètes”

.   

Per parecchio tempo poi, si presume a causa di vicende legate alla contesa di una ragazza del luogo, i Maranesi non si videro più a Villaorba ed il prato in cui erano soliti fermarsi venne chiamato “il campo della malafesta”.

A distanza di parecchi anni da queste vicende i gestori delle osterie del Paese volendo rievocare la tradizione delle masanette iniziarono a proporre ogni seconda domenica di ottobre piatti a base di questi prelibati crostacei.

La Pro Loco poi, che fin dalla sua nascita porta come simbolo la masanetta, volle ricordare questo inusuale avvenimento proponendolo sotto forma di sagra paesana: la sagra delle masanette.

f t g